TARANTO SCOMPARSA: LA COFFEE HOUSE DELLA VILLA PERIPATO

La Villa Peripato, nella zona ottocentesca del Borgo di Taranto, tra il Mar Piccolo da un lato, Piazza Roma, via Pitagora e via Viola a ridosso dell’ex Convento di S. Antonio, un tempo era chiamata “Giardino San Antonio“.

L’antico giardino situato fuori Porta Lecce era di proprietà della famiglia Beaumont, il cui ultimo discendente sposa nel 1832 Maddalena dei marchesi Bonelli di Barletta. Questa, rimasta vedova, sposa in seconde nozze il barone Giovanni Pantaleo.

Alla morte della marchesa, avvenuta a 103 anni, il nipote Filippo Bonelli cede al Comune di Taranto la proprietà di cui non rimane molto del paesaggio agricolo di un tempo.

L’architettura vegetale di questo giardino di circa 5 ettari, aveva finalità produttive, interamente occupato da agrumeti e vigne e da due sciale di ostriche e cozze pelose nell’antistante Mar Piccolo.

La Coffee House, oggi non è più esistente ma fortunatamente ne abbiamo una testimonianza fotografica, una fotografia degli inizi del Novecento concessa dal Gruppo Facebook Foto Taranto com’era.

Questo piccolo monumento storico, osservando la fotografia pervenutaci, sembra un elegante e confortevole padiglione in muratura, con volta e cupola in stile giapponese, con sedili e colonnine sormontate da vasi di fiori e statue. Presenta un portico centrale a tre arcate che corrisponde a tre salette aperte su tre lati, chiusi da cancellate in ferro. Una gradinata ruota intorno.

Immersa in un locus amoenus, nel giardino tuttora esistente, composto da un viale alberato percorribile a piedi e in bicicletta, ai cui lati insistono alcune panchine. Il luogo era un salotto all’aperto, ludico, dove la vita scorreva quieta lontana dal fragore della vita moderna!

POLIS NOTIZIE

Giornalista Pubblicista – Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo –

Direttrice del Blog LitterArtour

Daniela Rubino

Giornalista Pubblicista - Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo - Direttrice del Blog LitterArtour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *