MICHELE SANTORO E CINZIA DECATALDO IN CONCERTO A TARANTO , PER GLI AMICI DELLA MUSICA

Michele Santoro, marimba, Cinzia Decataldo, pianoforte, per gli AMICI DELLA MUSICA “ARCANGELO SPERANZA”, nell’ambito della 75a Stagione Concertistica, Sezione Young, domenica 3 febbraio alle ore 18:00 presso il Salone della Provincia di Taranto.

A tutta marimba con Michele Santoro, prossimo ospite della sezione «Young» inserita nella 75a Stagione concertistica degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza”. L’appuntamento con il giovane percussionista tarantino, coadiuvato dalla pianista Cinzia Decaltado, altra brillante musicista della nidiata di talenti dell’area ionica, è in programma domenica 3 febbraio (ore 18), nel Salone della Provincia di Taranto. Santoro proporrà un programma comprendente una riduzione per marimba del Preludio dalla Suite n. 1 per violoncello di Bach accanto ad autori contemporanei, dal brasiliano Ney Rosauro (Concerto per marimba e orchestra nella riduzione per marimba e pianoforte, Preludio n. 1 per marimba sola) al giapponese Toshiro Mayuzumi (Concerto per xilofono e orchestra nella riduzione per xilofono e pianoforte), sino al francese Emmanuel Séjourné (Generalife per marimba sola) e allo scandinavo Bent Lylloff (Etude royal per marimba e pianoforte).

Santoro, ventitré anni, è allievo di Gabriele Maggi, il direttore dell’Istituto musicale Paisiello che, a sua volta, è stato discepolo di Giovanni Tamborrino e componente del suo Ensemble ai tempi del Festival della Terra delle Gravine e delle rivoluzionarie Opere senza canto, diventate un caso negli anni Novanta nell’ambito del teatro-musicale. Tra l’altro, Santoro ha fatto parte del Symbola Percussion Ensemble fondato da Maggi e diventato ad un certo punto la formazione di riferimento di Tamborrino, autore del trattato Marimbaphon sulle nuove tecniche esecutive per marimba adeguate alla scrittura degli autori contemporanei. E Santoro è stato pure esecutore in prima assoluta di una recente opera dello stesso Tamborrino, Shakespeare Playing. Insomma, uno specialista molto richiesto, anche per i perfezionamenti con i percussionisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Edoardo Albino Giachino e Andrea Santarsiere.

Il giovane musicista tarantino suona con numerose istituzioni orchestrali, a partire dalle Ico pugliesi di Bari e Taranto, con la Compagnia Teatro Musica Novecento di Reggio Emilia, il Teatro Sperimentale di Spoleto e molte altre realtà, ed ha collaborato, nell’ambito delle attività orchestrali nelle quali è impegnato, con artisti di varia estrazione, dai pianisti classici Pietro De Maria e Roberto Cappello ai jazzisti Fabrizio Bosso e Gregory Porter, per arrivare alla pop star Tony Hadley e ai cantanti italiani Ron e Albano. Oltre ad aver suonato in importanti manifestazioni come il Festival della Valle d’Itria di Marina Franca e la Stagione lirica di Spoleto, ha partecipato alla registrazione dell’inedito Stabat Mater di Fabio Barnaba nel quale era impegnata la cantante Simona Molinari.

La 75ª Stagione Concertistica, organizzata sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Dipartimento dello Spettacolo dal vivo, si avvale dei contributi della Regione Puglia e del Comune di Taranto insieme al patrocinio della Provincia.

Giornalista Pubblicista – Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo – Writer – Ghostwriter

Direttrice del Blog LitterArtour

Daniela Rubino

Giornalista Pubblicista - Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo - Writer - Ghostwriter Direttrice del Blog LitterArtour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *