Al Teatro Van Westerhout Angelo Tanzi in “Il sindaco”-TRAILER

COMPAGNIA DIAGHILEV – ANGELO TANZI in  IL SINDACO, di Flora Farina, musiche Vito Quaranta, scene Gianluigi Carbonara, disegni Joe Pansa, regia Angelo Tanzi, al Teatro Van Westerhout Mola di Bari, Stagione 2018-19,  con il patrocinio del Comune di Mola di Bari Assessorato alla Cultura, giovedì 28 febbraio e venerdì 1 marzo ore 21:00.

Ricorda la vicenda di Mimmo Lucano, primo cittadino di Riace, la storia che l’attore e regista barese Angelo Tanzi porta in scena giovedì 28 febbraio e venerdì 1 marzo (ore 21), al Teatro van Westerhout di Mola di Bari, per la Stagione della Compagnia Diaghilev. Lo spettacolo, scritto da Flora Farina, s’intitola «Il sindaco», lettura ironica e istrionica di uno spaccato d’Italia che apre una finestra sul delicato tema dell’immigrazione sulle musiche di Vito Quaranta (le scene sono di Gianluigi Carbonara, i disegni di Joe Pansa).

Attore teatrale e cinematografico, di recente nel cast della serie «Suburra» per Netflix (ora in onda su Rai Due), Angelo Tanzi interpreta Gerardo, il sindaco di un piccolo paese della Calabria dove circa vent’anni prima una nave carica di immigrati clandestini ha finito il suo viaggio. Quel paesino è diventato l’emblema di una condizione comune a molti altri centri del Sud Italia. E Gerardo rappresenta l’uomo che tutti vorrebbero essere in una determinata situazione: una persona che agisce con il cuore, che crede nel prossimo e nella sua buona fede, che si scopre forte della forza che gli ispirano le persone che ama.

E come succede nei luoghi del cuore, ciò che nasce dalla buonafede, dall’onestà e dalla verità, vince, riesce, ha un buon esito. Un esito talmente buono che viene universalmente riconosciuto, conclamato, acclamato, tra applausi, discorsi, telefonate e sguardi amorosi.

A scandire i tempi del racconto – in bilico tra cronaca, allarme sociale ed esperienza umana – c’è il sogno. E come in un sogno, anche qui tutto è vero e tutto è finto. Tutto diventa, infatti, possibile, plausibile, credibile, ma anche l’esatto contrario. Fino al risveglio, che è soprattutto presa di coscienza, e svela la realtà in tutta la sua ineluttabile condizione. Rimane la certezza di aver intravisto, tra divagazioni oniriche, platee immaginarie, sigarette e qualche gatto, il tentativo vero e reale di una sfida all’intolleranza e all’incapacità di capirsi.

INFO:

giovedì 28 febbraio | venerdì 1 marzo ore 21

prenotazioni 3331260425 – 3471788446

biglietti on line e circuito Vivaticket

Giornalista Pubblicista – Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo – Writer – Ghostwriter

Direttrice del Blog LitterArtour

Daniela Rubino

Giornalista Pubblicista - Direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo - Writer - Ghostwriter Direttrice del Blog LitterArtour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *